Limiti di velocità nelle città italiane: restrizioni agli Autovelox e diritti dei cittadini

Assoutenti sostiene le restrizioni agli autovelox per garantire legalità e rispetto dei diritti dei cittadini, ma ritiene che i limiti di velocità nelle città italiane debbano essere valutati caso per caso. Scopri di più sulle misure adottate e sulle opinioni dell'associazione.




multa autovelox striscia bianca marciapiede

L’associazione dei consumatori, Assoutenti, sostiene con forza qualsiasi restrizione riguardante gli autovelox al fine di garantire legalità e rispetto dei diritti dei cittadini.

Tuttavia, la questione dei limiti di velocità nelle città italiane non può essere imposta dall’alto e ogni caso deve essere valutato singolarmente.

L’uso dei dispositivi di rilevazione della velocità viene spesso considerato eccessivo e vessatorio, permettendo ai comuni di ottenere entrate milionarie ogni anno. Assoutenti accoglie con favore misure che garantiscono maggiore legalità e rispetto per gli automobilisti, ma ritiene che il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti non possa imporre decisioni riguardo ai limiti di velocità nelle aree urbane.

Tuttavia, misure come quella adottata a Bologna, che prevede un limite di 30 km/h in determinate aree, possono effettivamente salvare vite umane e ridurre gli incidenti e i feriti. Assoutenti sostiene anche l’obbligo per le autorità locali di pubblicare le opere pubbliche e le attività sulla sicurezza stradale finanziate con le multe stradali.



Scritto da: · Data aggiornamento: 20 Gennaio 2024

Potrebbe interessarti...