Peter Thiel (ex PayPal) investe 200 milioni in Bitcoin ed Ether: nuova scommessa sull’oro digitale

Peter Thiel, imprenditore miliardario e co-fondatore di PayPal, investe 200 milioni in Bitcoin ed Ether con il suo fondo miliardario, confermando la sua fiducia nelle criptovalute.




Peter Thiel ex Pay Pal investe Bitcoin Ether

L’imprenditore miliardario Peter Thiel (nato il 11 ottobre 1967 (età 56 anni), Francoforte sul Meno, Germania), noto per aver co-fondato e diretto PayPal, così come per i suoi investimenti in giganti tecnologici, ha mostrato nuovamente la sua fiducia in Bitcoin.

Un fondo miliardario di Thiel aveva investito in criptovalute durante il 2023, proprio prima che si verificasse la tendenza rialzista che questa settimana ha portato Bitcoin a raggiungere i 50.000 dollari per la prima volta in più di tre anni.

Secondo un rapporto di Reuters pubblicato lunedì, Founder Fund, la società di venture capital fondata da Thiel che investe in “tecnologie rivoluzionarie”, ha effettuato un acquisto di 200 milioni di dollari in Bitcoin (BTC) ed Ether (ETH), le due

principali criptovalute per capitalizzazione di mercato.

Il rapporto, che cita fonti a conoscenza della questione, dettaglia che l’azienda ha avviato la strategia di accumulo alla fine dell’estate dell’anno scorso, quando Bitcoin era quotato al di sotto dei 30 mila dollari, e ha continuato ad acquistare fino all’inizio dell’autunno. Il prezzo degli acquisti non è stato rivelato.

Il movimento della rinomata società di venture capital di Silicon Valley è un segnale del rinnovato interesse degli investitori istituzionali e sottolinea il ritorno della nuova classe di attività, dopo che l’industria ha subito un colpo con i crolli dello scambio FTX e altri attori di alto profilo nel 2022, come riportato da Reuters.

Il mercato delle criptovalute si è ripreso notevolmente dalla caduta del 2022. Bitcoin, che all’inizio del 2023 cambiava di proprietà intorno ai 16.000 dollari, è aumentato di quasi il 124% negli ultimi 12 mesi. Nel frattempo, l’ETH è cresciuto del 75% nello stesso periodo, attualmente quotato intorno ai 2.700 dollari.

Questa non è affatto la prima incursione di Thiel nello spazio degli asset digitali. La sua azienda Founder Fund, un veterano del settore, ha acquistato i suoi primi bitcoin una decina di anni fa, quando la criptovaluta principale era quotata intorno ai 1000 dollari.

L’azienda di Thiel ha mantenuto le sue posizioni durante due mercati rialzisti, anche alla fine del 2021, quando Bitcoin è stato quotato molto vicino ai 70 mila dollari, prima di disfarsene nel 2022, proprio prima che si intensificasse il cosiddetto “criptoinverno“. In quel momento, la vendita ha generato 1,8 miliardi di dollari, secondo la copertura mediatica.

A livello personale, Thiel è stato a lungo un sostenitore di Bitcoin. Ha mostrato grande entusiasmo per la criptovaluta principale durante la conferenza Bitcoin 2022, quando ha detto che la criptovaluta era “sottovalutata, ma ha tutto il potenziale per sostituire l’oro“. Ha anche collegato l’aumento del prezzo di Bitcoin con la sua critica e la sua convinzione della rottura delle banche centrali.

Nel 2021, quando Bitcoin raggiungeva il suo miglior prezzo storico, ha ammesso di rimpiangere di averne comprato poco e che la risposta era ancora “andare long”, facendo riferimento al fatto che mantenere Bitcoin a lungo termine era la migliore opzione.

Thiel sostiene anche Bullish, uno scambio di criptovalute creato dalla società di software Blockchain, Block.One.



Scritto da: · Data aggiornamento: 18 Febbraio 2024

Potrebbe interessarti...