Un brevetto che salverà 40 milioni di pulcini maschi

Milioni i pulcini maschi uccisi perché non redditizi. Con questo progetto sull’Ovosexing di Ettore Fieramosca si potrà individuare il sesso prima della schiusa, mettendo in vendita le uova, anziché uccidere il pulcino una volta nato. In Italia...




4oyIDcX

  • Milioni i pulcini maschi uccisi perché non redditizi. Con questo progetto sull’Ovosexing di Ettore Fieramosca si potrà individuare il sesso prima della schiusa, mettendo in vendita le uova, anziché uccidere il pulcino una volta nato.

In Italia ogni anno vengono uccisi tra i 25 ed i 40 milioni di pulcini appena nati. La loro colpa? Essere maschi e, quindi, non idonei alla produzione di uova. La sorte a cui vanno incontro è atroce e brutale, inutilmente dolorosa e decisamente ingiusta. Una cosa che si verifica in tutti gli allevamenti, anche in quelli biologici.

Per fermare questo sterminio di pulcini, Ettore Fieramosca, Advisory esperta in Agrifood, ha realizzato in partnership con Farzati spa attraverso l’uso della tecnologia BluDev®, il progetto di ovosexing (cioè, selezione del sesso), depositato come brevetto, che consente di determinare il futuro sesso dell’embrione, prima della schiusa delle uova. Questo permette di lasciare le femmine nell’incubatrice, che poi diventeranno galline ovaiole. Quelle contenenti potenziali maschi verranno tolte dal ciclo produttivo per essere commercializzate nel pieno rispetto della normativa e in chiave Animal Caring.evitando, tra l’altro gli sprechi. Una soluzione che già adesso viene richiesta da alcune catene della GDO tedesca, e che Ettore Fieramosca immetterà nel mercato italiano dall’inizio del 2023

Realizzata con il patrocinio di Assoavi, l’associazione interprofessionale di produttori italiani di uova e pollame,  la tecnologia BluDev® è basata su un sistema informatico ispirato alle reti neurali del cervello, che usa sensori molecolari sviluppati ad hoc e un sistema di intelligenza artificiale per analizzare e digitalizzare la materia organica e lo sviluppo di ogni uovo. Senza dover utilizzare additivi chimici o solventi, BluDev® è in grado di rilevare la presenza dell’embrione all’interno dell’ovulo fecondato o la sua assenza.

Il destino di questi pulcini è davvero atroce, uccisi senza un briciolo di umanità, talvolta addirittura triturati. Fermare tutto questo dovrebbe essere un obbligo morale di tutti i consumatori e i produttori, che dovrebbero fare scelte più consapevoli al di là della normativa che si sta organizzando in tal senso. – Commenta Aurelio Latella, Partner di Ettore Fieramosca: il nostro obiettivo è la costruzione di un modello tecnico affidabile ma anche di un processo che eviti gli sprechi e diventi redditizio per gli operatori. La classica situazione win-win dove etica e economia, grazie alla tecnologia possono convivere“.

I nostri test sono molto promettenti, sottolinea Giorgio Ciardella, Fondatore e Direttore Operations di Farzati Spa,  e al momento abbiamo notato un’attendibilità del 93%, che, statisticamente parlando, dovrebbe crescere all’aumentare della numerosità del campione. Questo scenario consentirà, grazie al nostro BluDev® di applicare questo approccio anche alla determinazione di altri fattori legati alla riproduttività della matrice, creando opportuni modelli di riconoscimento e classificazione. Le tecnologie di ovosexing comportano un aumento di costo risibile, soprattutto se si tiene in considerazione il vantaggio etico; ma consentono guadagni economici significativi dalla riduzioni degli sprechi”.



Scritto da: · Data aggiornamento: 13 Dicembre 2022

Potrebbe interessarti...