Ufficio postale australiano si scusa dopo che una cartolina indirizzata ad un italiano impiega 50 anni per arrivare a destinazione

Una cartolina scritta nel 1966 e indirizzata ad un italiano, Robert Giorgio, finalmente sulla buona strada, è arrivata a destinazione dopo circa 50 anni. La missiva...

Una cartolina scritta nel 1966 e indirizzata ad un italiano, Robert Giorgio, finalmente sulla buona strada, è arrivata a destinazione dopo circa 50 anni. La missiva datata 1966, già con l’indirizzo e il francobollo, per qualche motivo non fu mai inviata e la scorsa settimana è stata ritrovata nella cassetta postale con la bolletta del gas ad Adelaide in Australia da Tim Duffy, nuovo proprietario della casa dal 2015.

Sulla cartolina, che è stata scritta da qualcuno chiamato “Chris”, si legge: ” Mi sto divertendo molto. Il clima è molto umido … Cercherò e si rilascia una nota in Inghilterra.Ti chiamerò una volta raggiunta l’Inghilterra”.

La cartolina, era stata inviata da Tahiti un’isola nel Sud del Pacifico ad Adelaide in Australia.

Un po ‘sbiadita, con poche macchie, è ancora in ottimo stato come anche il francobollo costato 13 franchi. Un portavoce dell’Australia Post, dopo che l’azienda è venuta a conoscenza della curiosa notizia ha dichiarato: ‘E’ chiaro qualcosa è andato storto 50 anni …ci scusiamo per il disagio”.

“Abbiamo un sistema qui in Australia, in cui se una cosa è per voi e viene ritrovata, anche molto tempo dopo, vi viene recapitata”. Che le Poste non funzionano gli Italiani lo dicono da anni, Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, ma questa storia ci accomuna ad altri Paesi. E’proprio il caso di dire “Tutto il mondo è paese”.


Autore

Potrebbe interessarti...