Roger Ver, il “Bitcoin Jesus”, Arrestato in Spagna per Evasione Fiscale negli Stati Uniti

Roger Ver, noto come il "Bitcoin Jesus", è stato arrestato in Spagna per evasione fiscale negli USA. Scopri le implicazioni sul mondo delle criptovalute.




JgltWqg

Roger Ver, noto come il “Bitcoin Jesus” per il suo ruolo pionieristico negli investimenti in bitcoin, è stato arrestato in Spagna con l’accusa di evasione fiscale negli Stati Uniti. Secondo il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti, Ver è accusato di aver evitato il pagamento di almeno 48 milioni di dollari in tasse.

L’Arresto di Roger Ver: Un Colpo al Mondo delle Criptovalute

L’arresto di Roger Ver è avvenuto durante un viaggio in Spagna ed è stato seguito da una dichiarazione presentata in un tribunale federale di Los Angeles, dove è stato accusato di frode postale ed evasione fiscale.

Il suo avvocato, Bryan Skarlatos, ha espresso sorpresa e delusione per l’arresto, affermando che Ver ha sempre avuto l’intenzione di adempiere ai suoi obblighi fiscali e si è affidato a professionisti tributari per farlo.

Dal Promotore del Bitcoin all’Arresto: La Storia di Roger Ver

Roger Ver ha guadagnato notorietà per il suo attivismo nella promozione del bitcoin e nel mondo delle criptovalute. Nel 2014, ha rinunciato alla sua cittadinanza statunitense dopo aver ottenuto la cittadinanza di St. Kitts e Nevis. Tuttavia, i pubblici ministeri sostengono che questa azione abbia avuto implicazioni fiscali, specialmente riguardo alle sue proprietà, compresi i bitcoin valutati in milioni di dollari.

Le Accuse e le Implicazioni Fiscali

I pubblici ministeri affermano che Ver abbia fornito informazioni false o ingannevoli sulla quantità di bitcoin posseduti allo studio legale incaricato di preparare le sue dichiarazioni fiscali legate alla sua espatriazione. Inoltre, si sostiene che Ver non abbia pagato le tasse dovute sui profitti ottenuti dalla vendita di bitcoin appartenenti alle sue società statunitensi.

Complessivamente, si stima che il Servizio delle Entrate Interne degli Stati Uniti abbia perso circa 48 milioni di dollari in entrate fiscali tra il 2014 e il 2017 a causa delle azioni di Ver. Si prevede che il caso continuerà a svilupparsi nei tribunali, dove Ver cercherà di dimostrare la sua innocenza.

Momento significativo nel mondo delle criptovalute

L’arresto di Roger Ver segna un momento significativo nel mondo delle criptovalute e solleva domande importanti sulle implicazioni fiscali e legali legate alla detenzione e alla gestione di bitcoin e altre criptovalute. Mentre Ver cerca di difendersi dalle accuse di evasione fiscale, il caso potrebbe avere conseguenze durature sull’industria delle criptovalute e sulla percezione della sua legalità e trasparenza. Si attendono ulteriori sviluppi mentre il caso prosegue attraverso il sistema giudiziario, con l’attenzione del mondo delle criptovalute e dei mercati finanziari rivolta verso l’esito finale della controversia.



Scritto da: · Data aggiornamento: 1 Maggio 2024

Potrebbe interessarti...