Nuoto e snorkeling: guida all’acquisto di occhialini e maschera subacquea

Se state pensando di acquistare una maschera subacquea e occhialini, dovete probabilmente prendere alcune decisioni piuttosto importanti. In primo luogo, dovete...





Nuoto e snorkeling: guida all'acquisto di occhialini e maschera subacquea

Se state pensando di acquistare una maschera subacquea e occhialini, dovete probabilmente prendere alcune decisioni piuttosto importanti. In primo luogo, dovete acquisire la giusta familiarità con i componenti di una maschera per immersioni e, in secondo luogo, rispondere alle domande che sotto abbiamo avuto modo di riassumere per voi: alcune risposte saranno piuttosto semplici da interpretare, altre sono riconducibili a preferenze personali. Vediamole insieme!

Acquistare o noleggiare?

È raccomandabile preferire l’acquisto della maschera da sub, piuttosto che ricorrere al noleggio o a un prestito, sia per motivi igienici che per ragioni più tecniche. La maschera deve infatti adattarsi alle dimensioni e alla forma del viso… con la conseguenza che affittare una maschera sarà una buona opzione solo se ci si se dimentica di questo accessorio o non si ha lo spazio in borsa per viaggiare con una maschera.

Maschere subacquee vs maschere per snorkeling e nuoto

Per essere sicuri di scegliere una maschera adatta per l’immersione, ci sono alcuni requisiti essenziali: deve avere un vetro temperato resistente che possa supportare le pressioni delle immersioni, e deve avere una apposita gomma che tuteli e racchiuda il naso.

Comfort vs. Estetica

Se siete indecisi tra due maschere perché una è più comoda ma l’altra è più bella esteticamente, non abbiate dubbi: il vincitore di questo confronto sarà sempre e comunque il comfort. La gomma della maschera dovrebbe avvolgere la zona degli occhi senza spazi vuoti, creando pertanto un adattamento completo e comodo. Solamente tra le maschere con il massimo comfort, scegliete poi quella che esteticamente sia più vicina ai vostri gusti.

Trasparente o colorata

Questa decisione dipende dalle vostre preferenze personali. Una maschera in silicone trasparente consentirà sicuramente una maggiore luce, ed è probabilmente l’opzione più popolare tra i subacquei principianti, che amano magari una visione più periferica. Di contro, i sub più esperti spesso puntano a una maschera scura e opaca, che contribuisce a ridurre l’abbagliamento.

Cinturino in silicone con cinturino in neoprene

La maggior parte dei sub troverà il cinturino in neoprene più confortevole. Se non avete i capelli o se avete problemi con una cinghia che scivola troppo, le cinghie di silicone sono comunque l’opzione migliore.

Volume

Il volume della maschera è la quantità di spazio interno. Le maschere ad alto volume offrono una sensazione di apertura ed estendono la visione periferica, mentre le maschere a basso profilo o a basso volume – che si avvicinano maggiormente al vostro viso – sono sicuramente più facili da pulire e da gestire.

Suggerimenti per pulire la maschera

Prima di usarla pulite la lente interna con un dentifricio o un detergente non abrasivo per evitare il tradizionale “appannamento” della maschera. Evitate inoltre di fissarla troppo rigidamente: è sufficiente che avvolga completamente il viso, ma senza crearvi delle eccessive pressioni.

Una volta utilizzata, assicuratevi di conservare la maschera in una apposita confezione che possa migliorare il suo livello di protezione. Considerate inoltre l’uso di lenti graduate o di inserti ottici se normalmente indossate degli occhiali da vista. Infine, rammentate di risciacquare accuratamente la maschera con acqua fresca dopo ogni utilizzo e tenetela il più possibile lontano dalla luce solare diretta.

Occhialini: lo strumento essenziale per il nuoto in piscina

Per le nuotate in piscina risulta indispensabile indossare degli occhialini, fondamentali per proteggere gli occhi dal cloro, ma anche per permettere di vedere meglio durante lo svolgimento dell’attività sportiva. Come per le maschere, anche nella scelta degli occhialini giusti è necessario tenere presente alcuni aspetti tra i diversi modelli disponibili, quali la morbidezza, ma nel contempo la resistenza e l’adattabilità alla forma del viso.

Il modello di occhialini ideale deve fissarsi bene al viso anche senza il supporto del cinturino, che comunque non deve essere molto stretto quando si indossano, affinché la pressione esercitata sugli occhi non sia eccessiva.

L’importanza di buone lenti

La componente più importante degli occhialini è rappresentata dalle lenti, che in caso di necessità possono essere anche graduate. Generalmente, sono formate da un materiale molto resistente, il polibicarbonato, ma altra caratteristica essenziale è rappresentata dalla visibilità, quindi devono essere anti appannamento e anti graffio.

La grandezza delle lenti è una scelta che deve essere fatta tenendo conto dell’uso personale che si intende fare degli occhialini. Per le gare sono maggiormente indicati occhialini più piccoli, ma che danno maggiore aerodinamicità, mentre per il nuoto amatoriale, risultano essere più comodi occhialini dalle forme più grandi.

I modelli in vendita sono numerosi; basta trovare quello più indicato in base alle nostre esigenze personali, senza trascurare la qualità del prodotto e dei materiali, per avere un’attrezzatura da nuoto che svolga a pieno la propria funzionalità.


Scritto da: · Data aggiornamento: 18 aprile 2018

Potrebbe interessarti...