iPhone X prende fuoco dopo aver eseguito il nuovo aggiornamento iOS 12.1

Dopo il lancio dei nuovi iPhone XS e iPhone XS Max, Apple ha focalizzato la propria attenzione nel cercare di ottimizzare al massimo il proprio sistema operativo....





iPhone X prende fuoco dopo aver eseguito il nuovo aggiornamento iOS 12.1.

Dopo il lancio dei nuovi iPhone XS e iPhone XS Max, Apple ha focalizzato la propria attenzione nel cercare di ottimizzare al massimo il proprio sistema operativo. iOS 12, a differenza delle precedenti versioni, offre performance più elevate su iPhone vecchi e non solo. Ma uno di questi iPhone X è esploso improvvisamente, dopo essersi notevolmente surriscaldato durante l’aggiornamento del sistema operativo.

Questo fatto è accaduto nella città di Federal Way, Washington, Stati Uniti, dove un utente afferma che il suo iPhone X, con una vita di soli di 10 mesi, ha iniziato ad emettere fumo grigio scuro, dopo aver eseguito completamente l’aggiornamento ad iOS 12.1, finendo con l’esplodere totalmente, perforando da parte a parte lo smartphone.

La storia è stata condivisa su Twitter da Rahel Mohamad ed è il proprietario dell’iPhone X che, durante il processo di aggiornamento del sistema operativo ad iOS 12.

1, ha constatato come il dispositivo sia diventato caldo al punto tale da esplodere. L’iPhone X è esploso frantumando il pannello posteriore dove è presente la ricarica wireless. Al tempo stesso, anche lo schermo frontale si è rotto riportando evidenti danni.

Nel mentre, moltissimi utenti della piattaforma Twitter hanno chiesto maggiori informazioni a Rahel. Quest’ultimo ha confermato il fatto che stava utilizzando il caricabatterie ufficiale Apple da 12 W. Molto spesso, in passato, proprio il caricabatterie è stato principale indiziato in caso di eventi del genere. In particolar modo, utilizzare un caricabatterie non ufficiale può portare il dispositivo a un comportamento strano in fase di ricarica tra cui surriscaldamento e anche, nei casi estremi, a una vera e propria esplosione.

Anche Apple ha risposto ufficialmente al tweet di Mohamad sottolineando come il comportamento dell’iPhone X sia totalmente anomalo. A Cupertino, nel mentre, hanno iniziato a investigare sulla problematica e proprio a Mohamad è stato richiesto di inviare il dispositivo. Per il momento, quindi, Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, non possiamo far altro che aspettare una risposta ufficiale da parte di Apple. Nel caso in cui si tratti di componenti difettose, potrebbe esserci un richiamo globale.


Scritto da: · Data aggiornamento: 15 Novembre 2018

Potrebbe interessarti...