Gustav Klimt: chi era colui che amava donne e gatti?

Il pittore Gustav Klimt viene ricordato sabato 14 luglio 2012 per il suo 150esimo compleanno. Per tale evento Google, dedica all’artista un doodle statico...





Il pittore Gustav Klimt viene ricordato sabato 14 luglio 2012 per il suo 150esimo compleanno. Per tale evento Google, dedica all’artista un doodle statico e artistico, riproponendo una delle sue opere più famose: Il Bacio.

Gustav Klimt nacque a Baumgarten, un quartiere di Vienna, il 14 luglio del 1862 per poi morire il 6 febbraio 1918 a Neubau, sempre nei pressi di Vienna, in Austria. Klimt è considerato uno dei massimi esponenti dell’Art Nouveau (in Italia si chiamava stile Liberty), oltre ad essere stato un protagonista della secessione viennese.

Gustav Klimt amava i gatti ma soprattutto le donne, e il tema del corpo femminile è oggi riproposto anche nel doodle del potente motore di ricerca, il quale ha utilizzato una riproduzione dell’olio su tela chiamata “Il Bacio” e realizzato da Klimt nel 1907-1908, un’opera

che adesso è esposta al museo Österreichische Galerie Belvedere di Vienna (Austria).

Le opere del pittore Gustav Klimt sono visitabili in molti musei del mondo come Monaco di Baviera (Neue Pinakothek), Vienna (Leopold Museum, Österreichische Galerie Belvedere, Museum für angewandte Kunst), New York (Neue Galerie), Praga (Národní Galerie), ma anche a Venezia (Cà Pesaro Galleria internazionale di arte moderna) e a Roma (Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea).


Scritto da: · Data aggiornamento: 14 luglio 2012

Potrebbe interessarti...