Grave problema tecnico con le supercar Ferrari 488 GTB e Ferrari 488 Spider

RICHIAMO AUTO – Due delle supercar, la Ferrari 488 GTB e la Ferrari 488 Spider sono stata segnalate per un grave problema tecnico che potrebbe potenzialmente...





RICHIAMO AUTO Grave problema tecnico con le supercar Ferrari 488 GTB e Ferrari 488 Spider

RICHIAMO AUTO – Due delle supercar, la Ferrari 488 GTB e la Ferrari 488 Spider sono stata segnalate per un grave problema tecnico che potrebbe potenzialmente creare ‘situazioni di guida non sicure’. L’avviso con “Livello di rischio serio” è inserito da Berlino nel bollettino dell’11 maggio del RapexRapid Alert System for non-food dangerous products – il sistema di segnalazioni istituito dalla Commissione Europea.

Il richiamo che sta per essere attuato dalla casa di Maranello riguarda le Ferrari 488 GTB e la 488 Spider prodotte tra gennaio 2015 e novembre 2015: numero di omologazione: e3 * 2007/46 * 0040 * 12-14; tipo: F142.

La segnalazione “A12 / 0672/18”, nel bollettino Rapex pubblicato oggi si riferisce a:

un difetto del software, l’usura critica del disco del freno non è indicata da una spia o da un messaggio di avvertimento. Ciò potrebbe causare danni al disco del freno e un maggiore rischio di incidente”. E il bollettino Rapex conclude sinteticamente ”non si possono escludere condizioni di guida non sicure”.

Pur non essendoci stati incidenti – segnala Giovanni D’Agata presidente dello “Sportello dei Diritti” – è consigliabile che i proprietari di queste auto prestino la massima attenzione e che si rivolgano subito alle autofficine autorizzate o ai Concessionari Ferrari in Italia nel caso in cui la propria autovettura corrisponda ai lotti in questione. La difettosità segnalata è potenzialmente ancora più rischiosa se si pensa che le supercar in questione dispongono di un’accelerazione da 0 a 100 km/h che si può realizzare in frazione di secondi e che la velocità massima è di oltre 300 km/h.

Ferrari non ha indicato quanti modelli sono stati identificati in Italia.


Scritto da: · Data aggiornamento: 11 maggio 2018

Potrebbe interessarti...