Come creare Contenuti SEO Article Marketing

Oggi sarai in grado di liberarti di tutti i tuoi dubbi e capire meglio come funziona. Se vuoi creare contenuti per la SEO che funzionino davvero, devi leggere questo post. Cos’è la SEO? SEO – Ottimizzazione per i motori di ricerca, non è...




Come creare Contenuti SEO Article Marketing

Oggi sarai in grado di liberarti di tutti i tuoi dubbi e capire meglio come funziona. Se vuoi creare contenuti per la SEO che funzionino davvero, devi leggere questo post.

Cos’è la SEO?

SEO – Ottimizzazione per i motori di ricerca, non è altro che l’ottimizzazione per i motori di ricerca.

Uno degli obiettivi di chiunque possieda un sito web è che appaia nelle prime posizioni di un motore di ricerca, in particolare di Google. Per raggiungere questo obiettivo, devi creare i tuoi contenuti per la SEO.

Come creare contenuti per la SEO?

Dobbiamo considerare alcuni fattori che i motori di ricerca utilizzano per posizionare una pagina nei primi posti:

Autorità

Si riferisce alla popolarità del sito web. Il ragionamento utilizzato è il seguente, più una pagina è popolare perché il suo contenuto è migliore. Se il contenuto è condiviso, è perché è utile per gli utenti. Questo dà l’autorità del sito web.

Rilevanza

È la relazione che esiste tra il contenuto cercato con il contenuto trovato. Tuttavia, affinché un testo sia rilevante non è necessario inserire la parola chiave innumerevoli volte, ci sono molti altri fattori che aiutano a misurare la pertinenza di un contenuto.

Quali passaggi dobbiamo seguire per creare contenuti per la SEO?

Per creare contenuti veramente efficaci per la SEO dobbiamo seguire questi 10 passaggi:

1) Scegli correttamente la tua parola chiave

Per scegliere correttamente la tua parola chiave, devi prima essere chiaro sull’argomento di cui stai per scrivere, per questo puoi utilizzare Google Trends, che ti mostra i contenuti più popolari.

Con l’argomento scelto dovresti pensare a possibili parole chiave e scegliere quella che ha più ricerche e meno concorrenza.

Ad aiutarti in questa ricerca ci sono degli strumenti molto utili, dal motore di ricerca Google, che completando automaticamente una frase già ti dà un’idea delle parole chiave più cercate, Google Keyword Planner (gratuito), SemRush (a pagamento ma efficiente ), WebSignals (alternativa gratuita a SemRush), tra gli altri.

Se la concorrenza è ottima quando verifichi la tua parola chiave, inizia a pensare alle parole chiave a coda lunga, sono parole chiave più lunghe ma con meno concorrenza. Pensa all’intento del tuo utente prima di determinarlo.

Una volta che la tua parola chiave è stata scelta, deve essere discretamente presente nel testo. Puoi variarlo semanticamente, usando sinonimi, frasi diverse con lo stesso significato o cambiando l’ordine, così il tuo testo sarà più ricco e naturale.

Idealmente, dovresti inserire la tua parola chiave nel titolo, in un sottotitolo, nell’introduzione e nella conclusione. Ma ricorda, la cosa più importante è non forzare la tua presenza nel contenuto.

2) Scrivi per il tuo buyer persona

Definire il tuo “personaggio acquirente” (buyer persona) è un compito che dovrebbe essere fatto molto prima di iniziare a scrivere sul tuo sito web.

Il tuo personaggio acquirente è una rappresentazione semi-fittizia del tuo cliente ideale, quindi, quando crei contenuti, devi scrivere per questo.

Il content marketing si basa su un rapporto più stretto tra il cliente e l’azienda, per questo bisogna usare un linguaggio più stretto e un tono con cui si identifica.

3) Sii originale e creativo

Non solo i motori di ricerca danno credito a contenuti creativi e originali, anche i tuoi lettori ti ringrazieranno.

Non è un’esperienza molto piacevole, cercare un certo argomento e trovare testi simili che affrontano gli stessi punti, devi essere diverso. Prima di scrivere, dai un’occhiata alla concorrenza e cerca di non fare quello che stanno facendo.

Una buona idea è creare testi da prospettive diverse, se tutti parlano di un problema solo da una prospettiva, allora fallo da un’altra. Questo ti aiuterà sicuramente a creare testi diversi.

Presta particolare attenzione al titolo, ricorda che dipende da esso che i tuoi lettori seguano o chiudano la tua pagina, quindi prenditi il ​​tuo tempo per crearlo.

4) Crea contenuti di valore

Quando crei contenuti, dai al tuo lettore qualcosa che gli serva davvero. Non scrivere un testo solo per scriverlo.

Pensa a quanto può essere prezioso per lui e dagli solo qualcosa che ha valore. Quando lo scrivi, considera le esigenze del tuo buyer persona.

Quando diciamo contenuti di valore, intendiamo sia le informazioni che la qualità del testo, quindi fai molta attenzione all’ortografia e alla scrittura.

5) Scegli la taglia ideale

È già stato detto che più lungo è il testo, migliore è il suo punteggio per il SEO, tuttavia se scrivi un testo grande senza contenuto, invece di aiutarti, può farti del male.

Scrivi molto se hai qualcosa di valore da dire, altrimenti scrivi solo ciò che è necessario. Sii obiettivo.

6) Usa i link

Sia i collegamenti interni che quelli esterni sono essenziali per un buon posizionamento.

Quando si effettuano collegamenti ad altri siti Web, indirizzarli a siti autorevoli.

Se altri siti si collegano alla tua pagina, anche questo aiuterà. Per questo puoi fare Guest Posting: tu scrivi per un’altra pagina e l’altra pagina scrive per il tuo sito web. Così ognuno si collega alla propria pagina di quel testo, aumentando l’autorità di entrambi.

7) Lascia i tuoi testi scansionabili

Quando scrivi, lascia i tuoi testi in modo piacevole per la lettura. Dividi i tuoi testi con i sottotitoli e usa un carattere chiaro.

Non scrivere paragrafi grandi o centralizzati. Crea paragrafi piccoli e sempre con un margine a sinistra, questo facilita la lettura.

Usa il grassetto per evidenziare le parti più importanti del tuo testo, senza esagerare.

8) Scegli immagini e video

Immagini e video sono essenziali nel tuo post. Immagina un sito senza alcuna stimolazione visiva, probabilmente l’utente non rimane a lungo sulla pagina.

Pertanto, crea infografiche e video che attirino l’attenzione sul problema che stai affrontando, questo lascerà il tuo testo più ricco.

Oltre a tutto, lo sapevi che esiste anche la SEO dell’immagine? Usalo a tuo vantaggio.

9) Impegnati nella Call to Action (CTA)

Alla fine del tuo testo, induci il lettore a fare qualcosa, come iscriversi alla tua newsletter, lasciare un commento, condividere i tuoi contenuti o leggere un altro post correlato a quello che hai scritto.

Idealmente, dovresti dirlo usando l’imperativo e con poche parole. Anche qui bisogna essere obiettivi.

10) Rivedi il tuo articolo prima di pubblicarlo

Una volta che hai finito, fai una revisione generale. Pur avendo scritto con la massima cura, alla fine, rivedilo con attenzione.

A volte, durante la scrittura, possiamo duplicare una parola, dimenticare un accento o un segno di punteggiatura. Nell’ultima revisione potrai correggere tutto questo e pubblicare un articolo impeccabile.

Come puoi vedere, alcune di queste pratiche sono azioni naturali durante la scrittura, altre devono essere pensate meglio e quando sono usate bene possono portarci alla prima pagina di un motore di ricerca. Tuttavia, questo dovrebbe essere fatto in modo naturale, senza che nulla appaia forzato e senza esagerazioni.

Ti è piaciuto l’articolo? Cosa ne dici di condividerlo sulla tua rete sociale di fiducia? :)


Scritto da: · Data aggiornamento: 8 Giugno 2021

Potrebbe interessarti...