Animali in vacanza: dieci milioni di italiani li portano con sé in viaggio

Andare in vacanza con il proprio animale domestico è possibile e molti italiani, quasi 10 milioni, amano farlo. Il numero di persone che ama viaggiare con al...





Animali in vacanza: dieci milioni di italiani li portano con sé in viaggio.

Andare in vacanza con il proprio animale domestico è possibile e molti italiani, quasi 10 milioni, amano farlo. Il numero di persone che ama viaggiare con al seguito cane e gatto è in continua crescita e, con l’estate in vista, di certo continuerà ad aumentare sempre di più. La buona notizia, quindi, è che la bella stagione non è più quella più triste per gli animali domestici, un tempo abbandonati e soli, ma diventa il momento migliore per un bel viaggetto a quattro zampe. Quindi, nessuna necessità dei servizi funebri a Roma, come Funerali Roma, ma tiriamo un bel sospiro di sollievo e prepariamoci a partire con il nostro migliore amico peloso.

Animali in vacanza, i numeri

Secondo l’Aidaa, ovvero l’Associazione italiani difesa animali e ambiente, circa 32 milioni di italiani si preparano ad andare in vacanza e, tra loro, oltre 10 di certo non lasceranno a casa il proprio amico a quattro zampe. Nello specifico, sempre secondo l’Aidaa si sposteranno assieme ai loro animali domestici, di cui 3 milioni saranno i cani e un milione i gatti e gli altri animali domestici ad andarsene in vacanza con il proprio padrone.

Le destinazioni pet-friendly

In merito alle destinazione è soprattutto il mare a piacere a chi vuole viaggiare con animale al seguito. Oltre la metà dei turisti che andranno in vacanza con il proprio cane o gatto, infatti, sceglierà proprio località marine, più semplici, probabilmente da gestire assieme al proprio amico a quattro zampe. Anche la montagna piace, nello specifico a quasi il 20% di chi viaggia assieme a un animale. Il restante 30 per cento si muoverà tra la collina, le città d’arte, gli agriturismi e le meravigliose località sui laghi.

L’ospitalità a dimensione di animale

Anche il livello dell’ospitalità a dimensione di animale domestico è molto migliorato negli ultimi anni, attestando su un ottimo livello come ricevimento di alberghi e pensioni. Quasi il 70 per cento delle strutture italiane, infatti, è molto disponibile a ospitare cani fino alla taglia media, più del 20 per cento è aperto anche ai cani di taglia grande, con un aumento del 10% rispetto alla scorsa stagione. Tra le regioni italiane più attrezzate per i turisti con animale domestico al seguito ci sono Valle d’Aosta, Trentino Alto Adige, ma anche Liguria, Veneto e Toscana. Scendendo verso sud ci sono la Puglia e le Marche. Qualche problema rimane ancora in Sicilia, in Calabria e in Sardegna.


Scritto da: · Data aggiornamento: 15 Maggio 2019

Potrebbe interessarti...