Collection mania: le bambole ed una passione secolare

Le ragioni di una delle collezioni più diffuse





Collection mania: le bambole ed una passione secolare

Il bello è che non esiste un’età per cominciare a coltivare questa passione. L’arte del collezionare rappresenta una delle “manie” più consuete per l’essere umano e ciò che la contraddistingue e la rende originale è la natura dell’oggetto. Di certo non si può definire quella delle bambole una collezione strampalata, bensì affonda le sue radici nei secoli, di fatto sono arrivate fino a noi una serie di raffigurazioni realizzate con antichissimi materiali e lavorate esclusivamente a mano.

Collezionare bambole, come qualsiasi altra cosa, richiede in primis due caratteristiche: passione e ricerca. La prima ti fa muovere i primi passi sino a coltivare una vera e propria “ossessione” per tutto ciò che concerne la materia. La seconda ti porta in qualsiasi parte del mondo, fisico o virtuale, a caccia di esemplari che possano completare la tua personale ed originale collezione. L’idea di scovare bambole in qualsiasi angolo della terra si può considerare quasi un’arte, il web infatti è la nuova frontiera che ha permesso ai collezionisti di reperire tutte quelle “chicche” altrimenti introvabili.

Forum, blog  dedicati come la Casa delle Bambole ed aste virtuali: qualsiasi luogo è adatto per trovare il prodotto e le informazioni utili che ricerchiamo.

La collezione di bambole segue un iter ben preciso, sebbene adattabile ed applicabile alla maggior parte delle collezioni. Si parte dalla classificazione: formare vari gruppi di bambole, eterogenee tra loro, tra i quali instaurare dei collegamenti di tipo artistico, storico-culturale. In un secondo momento si procede con la classificazione estetica: con le medesime caratteristiche della prima, ma con la differenza che si tratta di bambole che si adattano al gusto estetico del collezionista.

Terzo e fondamentale punto, che forse più di ogni altro diversifica una collezione, è l’aspetto territoriale: collezionare bambole di razze e provenienze diverse. Un valido modo di collezionare bambole può essere quello di creare un filo conduttore, dunque una collezione monotematica: bambole di un unico stile, epoca o realizzate da un solo produttore.

Infine, probabilmente il criterio più importante e soggettivo da seguire è proprio quello dell’estetica: assemblare i modelli di bambole che soddisfano il gusto estetico personale.

Scritto da: · Data aggiornamento: 21 settembre 2017

Potrebbe interessarti...