Vente-privee inaugura la nuova sede di Parigi: un’opera senza precedenti che unisce architettura e arte al digitale

Con l’inaugurazione di questo nuovo palazzo, di oltre 9.600 m², l’azienda conferma lo sviluppo in Europa anche attraverso i numerosi investimenti immobiliari

Vente-privee, pioniere e leader delle vendite-evento online, ha recentemente inaugurato un nuovo palazzo, Le Vérone, il sesto di proprietà dell’azienda nella zona della Seine-Saint-Denis, alla presenza del Ministro francese dell’Economia, dell’Industria e del Digitale, Emmanuel Macron.

Con questa nuova inaugurazione, vente-privee segna un ulteriore passo nello sviluppo europeo anche attraverso i numerosi investimenti immobiliari, già sei nella zona di Saint-Denis, resa celebre anche dagli accadimenti dello scorso novembre a Parigi e a cui Granjon ha deciso di rispondere attraverso un messaggio positivo di riqualificazione urbanistica e culturale.

Ristrutturato dallo studio Wilmotte, già responsabile di progetti di caratura internazionale, e arricchito di opere d’arte contemporanea come il “Cyclope”, di Thomas Houseago o la “Black Palm Saint-Tropez” di Douglas White, la sede prende il nome dalla città natale di Pucci De Rossi, l’artista e grande amico di Granjon che ha realizzato la rete ornamentale che ricopre la parete dell’edificio e che sostiene anche il più grande schermo d’Europa ad alta definizione.

“Il senso di un’inaugurazione è scritto nelle sua stessa etimologia: ricercare auguri, desideri. Questo nuovo edificio è il simbolo di un lavoro collettivo di architetti, artigiani ma anche degli stessi collaboratori di vente-privee che lasciano così un messaggio positivo di cooperazione in un territorio a cui sono particolarmente affezionato, e che sfortunatamente l’attualità degli ultimi mesi ha visto protagonista.

vente-privee è un’azienda che crede nella diversità, nella creatività e trova la sua perfetta rappresentazione anche negli edifici che ospitano le sue sedi, in Francia come all’estero.” Afferma Jacques-Antoine Granjon, Presidente e Fondatore di vente-privee, che ha trovato proprio nella cultura, nell’arte e nella creatività il fil rouge per lo sviluppo internazionale dell’azienda.

Dal 2001, anno della sua fondazione, al 2015, il sito ha conosciuto una crescita costante contando oggi 30 milioni di soci negli 8 Paesi in cui è presente (Francia, Italia, Spagna, Germania, Austria, Uk, Belgio e Olanda). L’azienda si avvale di 2500 collaboratori di oltre 57 nazionalità diverse, con un’età media di 31 anni e per la maggioranza donne, oltre il 66%. Dal 1996, anno in cui Jacques-Antoine Granjon ha rilevato le vecchie tipografie del quotidiano Le Monde dove ha creato la prima sede del sito, a oggi, il sito si è sviluppato in tutta Europa: oltre alle sedi francesi infatti vente-privee è presente in Italia con una sede a Milano, due sedi in Spagna, a Madrid e Barcellona, ed una in Germania a Dusseldorf.


Autore

Potrebbe interessarti...