Trek richiama 1 milione di biciclette

Trek sta richiamando quasi 1 milione di biciclette per un problema di sicurezza dopo che un ciclista è rimasto paralizzato. Il richiamo coinvolge tutte le biciclette...

Trek sta richiamando quasi 1 milione di biciclette per un problema di sicurezza dopo che un ciclista è rimasto paralizzato. Il richiamo coinvolge tutte le biciclette con una leva di “sgancio rapido” sulla ruota anteriore in grado di interferire con i freni a disco, che causa la ruota per smettere di girare o separato dal telaio della bicicletta, secondo la Consumer Product Safety Commission.

Il richiamo riguarda 900 mila biciclette Trek negli Stati Uniti e 98 mila in Canada. Trek ha dichiarato che è a conoscenza di tre incidenti in cui i ciclisti sono rimasti feriti, di cui è rimasto tetraplegico. Gli altri rimasti coinvolti hanno riportato ferite al volto e al polso.

Le biciclette sono state prodotte fra il 2000 ed il 2015. Le biciclette, prodotte a Taiwan e Cina, sono state vendute a prezzi tra i 480 dollari a 1650 dollari.

L’azienda di biciclette con sede a Wisconsin si è impegnata a sostituire la leva di sgancio rapido gratuitamente. Esso offre anche un coupon o un buono sconto di 20 dollari per gli accessori delle biciclette.L’azienda prega i suoi clienti, segnala Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”  “di cessare immediatamente di usare la bicicletta interessata. Chi fosse in possesso di tale prodotti può rivolgersi ad un distributore autorizzato per la sostituzione della leva dello sgancio rapido.


Autore

Potrebbe interessarti...