Sharknado: diventa un cult su Twitter il film trash sugli squali volanti, trailer

Da qualche giorno a questa parte non si parla d’altro negli Stati Uniti, il web è continuamente preso d’assalto da numerosi commenti negativi ed ironici...

Sharknado

Da qualche giorno a questa parte non si parla d’altro negli Stati Uniti, il web è continuamente preso d’assalto da numerosi commenti negativi ed ironici su uno dei film probabilmente più trash della storia: Sharknado. Un vero pugno nell’occhio per gli amanti del cinema, tanto da diventare un cult (in negativo) su Internet.

Il film, realizzato per la tv e trasmesso dal canale americano SyFy, ha subito una dura critica da parte di chiunque abbia avuto la fortuna, e il coraggio, di vederlo. Una critica che ha raggiunto proporzioni enormi, considerando che al momento della sua messa in onda Twitter ha fatto registrare oltre 5000 commenti al minuto sul film. Commenti che vanno dalla profonda stroncatura al sarcasmo, dalla semplice presa in giro all’insulto più sfrontato.

Ad attirare la feroce critica degli utenti del web è una trama assurda accompagnata da una recitazione pessima e dei dialoghi, se possibile, ancora peggiori.

Sharknado” narra, infatti, di un gigantesco tornado che si abbatte su Los Angeles portandosi dietro migliaia di feroci squali affamati. Le gigantesche creature marine si trovano così catapultate sulla città piovendo dal cielo e divorando qualsiasi cosa o persona capiti a tiro. Una idea del tutto assurda, che a suo modo è destinata a diventare un cult. Star del film sugli improbabili e alquanto ridicoli squali volanti sono Ian Ziering, lo Steve della serie tv  “Beverly Hills“, e Tara Reid, protagonista femminile della serie “American Pie“.

In attesa che “Sharknado” possa arrivare anche in Italia, è possibile vedere nel riquadro sottostante il video trailer in inglese.


Autore

Potrebbe interessarti...