Scozia: referendum, il popolo dice “no” all’indipendenza

SCOZIA - Con il 55% dei voti il popolo scozzese ha detto "No" all'indipendenza dal Regno Unito. Il premier britannico Cameron promette maggiore autonomia.

scozia

SCOZIA – Sono arrivati nella mattinata di oggi venerdì 19 settembre i risultati del referendum sull’indipendenza della Scozia dal Regno Unito. I dati hanno confermato la vittoria del “NO” con il 55%, la Scozia, continuerà a far parte dell’unione.

Ieri il voto sull’ìndipendenza ha portato alle urne oltre quattro milioni di elettori con un’affluenza record dell’85%, una mobilitazione che non si vedeva da tempo per una consultazione elettorale.

Il fronte indipendentista, guidato dal primo ministro scozzese Alex Salmond, ha riconosciuto la sconfitta e allo stesso tempo ha auspicato una maggiore autonomia nell’ambito del Regno Unito.

Il premier britannico David Cameron nei giorni precedenti al voto aveva infatti promesso che nei primi mesi del 2015 sarebbero state approvate nuove leggi a favore della devoluzione della Scozia e delle altre regioni del Regno. Una serie di riforme che porterà le varie nazioni che costituiscono il regno ovvero Inghilterra, Irlanda del Nord,Galles e la stessa Scozia, ad avere una maggiore autonomia.


Autore

Potrebbe interessarti...