Salute: Top 10 dei Paesi con la dieta più salutare

La Top 10 dei Paesi con la dieta più salutare. Sorpresa: è il Ciad con l’alimentazione più sana. L’Occidente consuma troppo junk food mentre l’Italia...

La Top 10 dei Paesi con la dieta più salutare. Sorpresa: è il Ciad con l’alimentazione più sana. L’Occidente consuma troppo junk food mentre l’Italia non segue più la Dieta Mediterranea. Riceviamo e pubblichiamo.

E’ il Ciad ad aggiudicarsi il podio mondiale della vera dieta salutare per dimagrire e stare bene. E’ questo ciò che sostengono i ricercatori dell’Università di Cambridge, guidati dal professor Fumiaki Imamura, che ha preso in considerazione i dati sull’alimentazione del 90% della popolazione mondiale nel ventennio compreso tra il 1990 e il 2010. Stando a quanto pubblicato dai ricercatori sulla rivista scientifica The Lancet Global Health, il Ciad ed i paesi che seguono nei primi posti della classifica, tra questi diversi Paesi africani, spiccano per l’elevato consumo di frutta e verdura. La graduatoria è il risultato di una media tra il consumo di prodotti sani e genuini e l’abuso di junk food, che finisce per penalizzare diversi candidati come l’Italia che non segue più la Dieta Mediterranea, gli Stati Uniti, il Canada, l’Australia e la Nuova Zelanda, oltre che gli Stati dell’Europa Occidentale, tutti decisamente più attenti al benessere in tavola nell’ultimo decennio, ma comunque gravati da ingente consumo di cibo spazzatura. Un dato che deve allarmare tenuto conto che l’OMS stima una forte correlazione tra scarso consumo di frutta e verdura e malattie. Inaspettato il primato dell’Africa. Incrociando il consumo di dieci categorie di alimenti salutari ( frutta, ortaggi, legumi, semi, latte, grano integrale, acidi grassi polinsaturi, pesce, fibre e omega 3 vegetali) con quello di sette categorie dannose per l’organismo (carne rossa, insaccati, bevande addizionate con zuccheri e dolcificanti, acidi grassi saturi, trans fat, alimenti ad alto contenuto di colesterolo e sodio) il podio per il

comportamento più virtuoso spetta nell’ordine a Ciad, Sierra Leone e Mali. Fanalino di coda l’Armenia e più in generale le Repubbliche dell’ex Unione Sovietica e alcuni Paesi europei che occupano le ultime dieci posizioni.

I dieci Paesi con la dieta più salutare: Ciad, Sierra Leone, Mali, Gambia, Uganda, Ghana, Costa d’Avorio, Senegal, Israele, Somalia.

I dieci Paesi con la dieta meno salutare: Armenia, Ungheria, Belgio, Repubblica Ceca, Kazakistan, Bielorussia, Argentina, Turkmenistan, Mongolia, Slovacchia.

Per Giovanni D’Agata, fondatore dello “Sportello dei Diritti” la fotografia relativa alla suindicata graduatoria fa suonare un ulteriore campanello d’allarme: i consumi annui di prodotti ortofrutticoli freschi si sono fermati. Che sia colpa della crisi o di mutate abitudini alimentari, fatto sta che, negli ultimi anni gli italiani hanno consumato pro capite sempre di meno frutta e verdura. L’implementazione di campagne di informazione e sensibilizzazione, accanto a strumenti e politiche per i produttori, sono certamente una chiave determinante per sostenere i consumi ortofrutticoli.


Autore

Potrebbe interessarti...