Rublo in ribasso: i commenti dei broker forex

Il Rublo ha fatto registrare l’ennesima seduta drammatica sul mercato forex con il cambio dollaro/rublo che solo nella giornata di ieri ha messo a segno...

Il Rublo ha fatto registrare l’ennesima seduta drammatica sul mercato forex con il cambio dollaro/rublo che solo nella giornata di ieri ha messo a segno un rialzo del 10%. Non a caso la Banca centrale di Russia ha deciso di alzare nuovamente i tassi di interesse portandoli al 17% dal 10,5%. Il costo del denaro sale di ben 6,5 punti base in un colpo solo nel disperato tentativo di limitare la svalutazione della moneta sul fronte internazionale.

Dal punto di vista operativo molti broker forex hanno già segnalato giorni fa la questione monitorando con attenzione il cambio. Di sicuro si tratta di un momento difficile per investire o speculare su questa coppia di valute perchè la volatilità potrebbe giocare brutti scherzi. Insomma i margini di guadagno potrebbero essere alti ma potrebbero esserlo ancora di più le perdite.

Molto, ovviamente, dipende dal proprio profilo di rischio e dalla possibilità o meno di entrare in un mercato come quello del forex sempre molto difficile da interpretare. Ma al di la della scelta operativa è sempre bene avvalersi di un buon broker che possa fornire gli strumenti ideali per poter investire al meglio sulle valute.

Un buon consiglio, ad esempio, è quello di scegliere un forex broker regolamentato che possa offrire tutte le garanzie di una cerificazione internazionale. Inoltre è bene valutare con cura anche la piattaforma di trading e tutti i servizi accessori che vengono proposti ai traders indifferentemente dal volume di affari che si gestisce.

Se proprio non si sa da dove cominciare è possibile leggere una delle tante liste di broker presenti su internet. Una delle migliori e delle più complete è sicuramente quella realizzata da wthink che ha selezionato e recensito i migliori broker per il forex che svolgono la propria attività in Italia. Partendo da questa lista è possibile selezionare solo le società di brokeraggio che meglio si addicono al proprio profilo di investitore e decidere con quale aprire il conto.

Alcuni broker si rivolgono esclusivamente ai traders professionisti che gestiscono grandi volumi di affari, altri, invece, permettono di aprire un conto anche con solo poche centinaia di euro. Insomma tutto va calcolato e valutato in funzione delle proprie personali esigenze.


Autore

Potrebbe interessarti...