Povertà minorile secondo “Save the Children”

“Registriamo finalmente da parte del Governo la volontà di intervenire su un problema troppo a lungo trascurato, che affligge più di un milione di bambini...

Povertà minorile secondo "Save the Children".

“Registriamo finalmente da parte del Governo la volontà di intervenire su un problema troppo a lungo trascurato, che affligge più di un milione di bambini che in Italia vive in condizioni di povertà assoluta”. Questo il primo commento di Raffaela Milano, Direttore dei Programmi Italia-Europa di Save the Children Italia, dopo le dichiarazioni appena rilasciate dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi nel corso del question time alla Camera sull’intenzione di introdurre nella prossima Legge di Stabilità una misura contro la povertà minorile.

Secondo le ultime rilevazioni sono 1 milione e 45 mila i minori che vivono in condizioni di povertà assoluta. Qualche settimana fa Save the Children, l’Organizzazione dedicata dal 1919 a salvare la vita dei bambini e difendere i loro diritti, ha rilanciato con forza la campagna sulla povertà educativa “Illuminiamo il futuro”, lanciando la sfida per il raggiungimento di tre obiettivi per eliminare entro il 2030 in Italia la povertà economica ed educativa. Uno dei tre obiettivi è proprio quello di eliminare la povertà assoluta tra i minori. Tra gli altri obiettivi, l’Organizzazione segnalava l’importanza di dare a tutti i bambini la possibilità di poter apprendere, sperimentare, sviluppare capacità, talenti e aspirazioni e di poter avere accesso all’offerta educativa di qualità.

“In attesa di conoscere al più presto i dettagli del provvedimento, ci auguriamo che quello annunciato dal Presidente del Consiglio sia finalmente un intervento strutturale, un vero e proprio Piano di contrasto alla povertà minorile, che risponda  all’emergenza attuale, ma che preveda anche misure di medio e lungo termine ”, conclude Raffaela Milano.


Autore

Potrebbe interessarti...