Notte dei Ricercatori tra Roma e Frascati e Settimana della Scienza 2014 tra Sogno Creatività e Futuro

150 eventi, 50.000 visitatori tra Roma, Frascati e 9 città italiane. 18.000 presenze nella sola ‘Notte’. Si è conclusa la nona edizione della Notte...

150 eventi, 50.000 visitatori tra Roma, Frascati e 9 città italiane. 18.000 presenze nella sola ‘Notte’.

Si è conclusa la nona edizione della Notte Europea dei Ricercatori, il grande evento promosso dall’Unione Europea, che intende divulgare la ricerca scientifica e la scienza tra i cittadini, semplici appassionati, giovani, scuole, famiglie e professionisti specializzati. Anche quest’anno l’Italia è statouno dei paesi con il maggior numero di appuntamenti in programma.

La Notte Europea dei Ricercatori di Dreams, primo progetto italiano classificato in Europa,coordinato e realizzato da Frascati Scienza e promosso dalla Commissione Europea, è cominciata con la Settimana della Scienza (22-26 Settembre) con 150 eventi in programma tra science trips,spettacoli interattivi con gli studenti delle scuole medie inferiori e aperitivi scientifici per un contatto diretto con la vita e i gusti dei ricercatori. Coinvolte nel progetto Trieste, Bologna, Milano, Ferrara, Catania, Bari, Cagliari, Pavia e Pisa che hanno dato vita a numerose attività. Il pubblico ha reagito positivamente, sono 50.000 i visitatori che hanno popolato le strade e le piazze di questa grande festa della scienza, circa 18.000 presenze nella sola Notte dei Ricercatori.

Grande successo di pubblico anche per le visite guidate ai Centri di Ricerca, migliaia i visitatori tra INFN, Enea, INAF, ASI, CNR, EGO VIRGO, ESA-ESRIN INGV, Sapienza, Università di Roma, Università degli Studi di Roma, Tor Vergata, Università degli Studi Roma Tre, Istituto San Raffaele.

Quest’anno il filo conduttore della manifestazione è stata dedicata alla “Sostenibilità”, un tema che riveste particolare significato per i ricercatori il cui lavoro è la costante ricerca di principi e soluzioni fondamentali per risolvere le sfide sociali del futuro; ma la Notte Europea dei Ricercatori ha permesso anche una riflessione sul rapporto donna e scienza, è stato affrontato il tema del ruolo delle donne nel mondo della ricerca e nel panorama europeo e le differenze che esistono nell’approccio alla ricerca visto al maschile o al femminile; ampio spazio è stato dedicato anche allepaure collettive e infondate, quando la scienza viene evocata a sproposito; proposti anche via ggiall’interno della cultura del cibo e dei prodotti salutari degli astronauti, oltre a spettacoli di intrattenimento, edutainment e culturali.

“Siamo orgogliosi di essere riusciti nell’intento di mostrare l’eccellenza delle nostre realtà scientifiche, consapevoli  di quanto sia importante condividere con il pubblico questo prezioso patrimonio di conoscenza. La Notte Europea dei Ricercatori rappresenta da sempre un’eccezionale opportunità di scambio tra mondo della ricerca e società, un’occasione unica per promuovere l’educazione alla scienza attraverso la divulgazione scientifica”. – ha dichiarato  il Presidente di Frascati Scienza, Giovanni Mazzitelli.

La Notte Europea dei Ricercatori è un progetto promosso dalla Commissione Europea, coordinato e realizzato da Frascati Scienza in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e Politiche

Giovanili della Regione Lazio, Comune di Frascati, ASI, CNR, ENEA Frascati e Casaccia, EGO VIRGO, ESA-ESRIN, INAF Osservatorio Astronomico di Roma, INAF-Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali e INAF Bologna, INFN Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Ferrara, Frascati, Milano, Pavia, Pisa, Roma e Trieste, con Sapienza Università di Roma e il Dipartimento di Management, Università Tor Vergata e Università Roma Tre, Explora il Museo dei Bambini di Roma, museo della comunicazione di Roma. L’evento vede la partecipazione, in qualità di Partner di Frascati Scienza, di INGV, Telethon, IRCCS San Raffaele Pisana, G.Eco, Associazione Tuscolana di Astronomia (ATA), Accatagliato, Associazione Arte e Scienza e Istituto Salesiano Villa Sora.

Sono partners: Museo Tuscolano delle Scuderie Aldobrandini, Native, Consorzio tutela denominazione vini Frascati, STS Multiservizi, Bshape.


Autore

Potrebbe interessarti...