Miss Ciclismo 2013 è la bergamasca Melissa Meduri

Cinque anni dopo il successo di Elena Morali, il titolo di Miss Ciclismo torna a Bergamo. Melissa Meduri è stata infatti eletta a Darfo Boario Terme Miss Ciclismo...

Miss Ciclismo 2013 è la bergamasca Melissa Meduri

Cinque anni dopo il successo di Elena Morali, il titolo di Miss Ciclismo torna a Bergamo. Melissa Meduri è stata infatti eletta a Darfo Boario Terme Miss Ciclismo 2013. Miss Ciclismo è un concorso giunto alla sua nona edizione e riservato alle ragazze che utilizzano la bicicletta anche a livello non agonistico. La giuria, presieduta dal vincitore di un Giro d’Italia, di tre Giri di Lombardia e di numerosissime classiche, Damiano Cunego, e composta da numerosi campioni delle due ruote tra i quali l’enfant prodige del ciclismo italiano, Diego Ulissi, e il velocista del presente e del futuro Sacha Modolo ha avuto l’imbarazzo della scelta tra le quattordici bellissime finaliste.

La ventenne bergamasca di Chignolo d’Isola ha superato di misura l’agguerrita concorrenza battendo proprio al fotofinish, con un solo punto di distacco, la bresciana Martina AvanziMelissa, che è alta 173 ha i capelli castani e gli occhi verdi, lavora come pasticcera in un centro commerciale del suo paese, si definisce una ragazza semplice e fortunata ad avere una bella famiglia che la sostiene in ogni esperienza. Non sopporta la cattiveria, l’invidia e la caccia.

Dopo l’incoronazione, Melissa ha dichiarato: «Non mi aspettavo di vincere anche se ci speravo molto, questo è sicuramente un successo che può dare una svolta alla mia carriera artistica. Anche se nel 2012 sono arrivata alla finale di Miss Italia, questa è sicuramente l’emozione più forte che ho avuto da quando faccio i concorsi. Dedico la vittoria alla mia famiglia e al mio fidanzato Nicola. Non mi era mai capitato di avere tanti campioni in giuria e ancora non ci credo di aver vinto di un solo punto, per dirla in gergo ciclistico: in volata».

Oltre alla prestigiosa fascia di Miss Ciclismo, Melissa ha vinto una bicicletta da trekking offerta da Guerciotti Cicli, un week end per due persone in una località a scelta offerto da BravoNet, un set di valige offerto da TWS, un book fotografico realizzato da Stefano Lanza, oltre ad una consulenza nutrizionista offerta da Miss Ciclismo 2010, Beatrice Giordano.

Come detto, la bergamasca Melissa Meduri ha superato di una sola lunghezza la bresciana Martina Avanzi, seconda e che si è aggiudicata il premio della critica intitolato a Luca Rosazza. Sul terzo gradino del podio la diciottenne casertana di Recale, Alba Pasquariello, quarta la mamma di Belluno, Elisa Da Canal, mentre il quinto posto è stato ad appannaggio della brianzola di Seregno Melissa Civiletti.

La serata, condotta da Alessandro Brambilla e Simona Mazzoleni, ha visto, oltre alle tre sfilate, una in abito da sera, una in abito ciclistico by Castelli e una in intimo griffato Bellissima, due momenti di intrattenimento curati dalla Master Accademy di Brescia.

«Non è retorica dire che tutte le finaliste erano meritevoli di vittoria – ha commentato il presidente di Miss Ciclismo, Matteo Romanoma è proprio così. Dalla prima all’ultima sono ragazze che, oltre a doti umane che spesso non traspaiono in passerella, hanno sempre molto ben figurato nei concorsi. Questa era una sorta di Tour de France della bellezza, in cui tutte le migliori si sono sfidate e solo una ha vinto, ma le altre non possono e non devono essere giudicate perdenti. Un ringraziamento va a Johnny Carera che, nonostante l’annullamento del party A&J a causa dell’incidente in cui è stato coinvolto suo fratello Alex, ci è stato vicino riuscendo, anche grazie all’apporto del Team Lampre, ad allestire comunque una finale di primo piano».

L’esordio ufficiale nel ciclismo di miss Melissa Meduri sarà il prossimo 18 gennaio all’idroscalo di Milano nella storica gara internazionale di ciclocross “Trofeo Mamma e Papà Guerciotti” in programma a Milano all’Idroscalo.

Conclusa la stagione 2013, Miss Ciclismo guarda al futuro preparando la decima edizione che partirà nel mese di marzo sul web e nelle diverse selezioni in varie località italiane.


Autore

Potrebbe interessarti...