Latte in polvere per neonati Nestè, allerta dall’Argentina

L’ANMAT, l’ufficio governativo della sicurezza alimentare dell’Argentina ha lanciato un’allerta alimentare. In alcuni lotti del latte per...

Latte in polvere per neonati Nestè, allerta dall'Argentina FOTO

L’ANMAT, l’ufficio governativo della sicurezza alimentare dell’Argentina ha lanciato un’allerta alimentare. In alcuni lotti del latte per lattanti “PRE NAN” confezione da 400 ml del marchio Nestlè prima del consumo sono state trovate tracce di Enterobacteriaceae.

Il lotto in commercio avente n° 41930346AJ può essere contaminato microbiologicamente e per questo motivo il produttore lo ha ritirato dai tutti i punti vendita i prodotti interessati ancora esposti sugli scaffali La società ha annunciato che la contaminazione è stata rilevata durante il campionamento di routine da parte degli ispettori del dipartimento di sorveglianza alimentare dell’Istituto nazionale argentino (INAL) nella città di Tortuguitas.

L’analisi degli ispettori alimentari ha rivelato una un’eccessiva presenza di Enterobacteriaceae, da cui la la decisione del ANMAT di ritirare il prodotto per lattanti e vietarne la vendita. La causa della contaminazione non è chiara. Secondo le prime indagini, i prodotti sono stati prodotti e commercializzati in piena conformità con i processi validati. L’allerta è stata diramata in rete e pubblicata oggi sulla Gazzetta ufficiale dell’Argentina n° 4657 in cui si avverte che il lotto avente n° 41930346AJ, prodotto nel luglio 2014 e avente scadenza luglio 2016, importato dall’Olanda, nella confezione di 400 grammi dovrà essere inviato per l’analisi, ogni volta che entrerà nel paese.

Gli Enterobacteriaceae sono responsabili di varie manifestazioni infettive, suddivisibili, in generale nel seguente modo:infezioni sistemiche, causate dalle febbri enteriche, quali tifo e paratifo. L’infezione non si limita al tratto intestinale ma si diffonde a tutto l’organismo, attraverso una diffusione ematica e\o linfatica.

infezioni esclusivamente intestinali, costituite da gastroenteriti o enteriti. Sono causate da batteri di stipiti specifici del genere Escherichia, del genere Salmonella e Shigella.

I sintomi sono diarroici e dissenterici. I batteri di questo gruppo possono essere invasivi e non invasivi. Shigelle e Salmonelle (e alcuni tipi di Escherichia coli) sono invasivi per la porzione distale del tenue e del colon. Essi causano alterazioni infiammatorie della mucosa, aumentando le secrezioni e diminuendo il riassorbimento d’acqua con i conseguenti sintomi dissenterici. Non producono tossine.

I non-invasivi sono esclusivamente tipi di Escherichia coli che producono esotossine e non procurano lesioni alla mucosa, ma ne stimolano la secrezioni, inducendo sintomi diarroici.infezioni extraintestinali, costituite da infezioni urinarie prevalentemente, quasi sempre causate da alcuni tipi di Escherichia coli. Potenzialmente il latte in polvere per neonati di basso peso alla nascita, potrebbe comunque essere stato commercializzato anche in Italia.

Il condizionale tuttavia è d’obbligo, sottolinea Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” e si prega di prestare la massima attenzione agli acquisti via internet anche su siti stranieri e negozi online e a quanto acquistato da ora ai prossimi mesi. Come gia’ detto, nessun prodotto dovrebbe giungere nei nostri negozi, perché i prodotti già in viaggio verso l’Europa dovrebbero essere stati bloccati e rispediti indietro.


Autore

Potrebbe interessarti...