La nuova sanità di Zingaretti: esenzione ticket coi carabinieri

“Loro inauguravano e i cittadini si picchiavano… potremmo descrivere così l’orripilante quadro della sanità di ieri l’altro ad Ostia. E non solo, stessa...

“Loro inauguravano e i cittadini si picchiavano… potremmo descrivere così l’orripilante quadro della sanità di ieri l’altro ad Ostia. E non solo, stessa immagine a Ferentino. In entrambi i casi allo sportello Asl adibito alle pratiche di esenzione dal ticket sono dovute intervenire le forze dell’ordine”. Lo dichiara il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato che racconta: “A Ostia per inaugurare la fantomatica casa della salute, che fa tanta audience e poca salute, si sguarnisce il Sant’Agostino di uffici e servizi essenziali costringendo i cittadini più fragili, quelli esenti per patologia, età e reddito, a interminabili file sui marciapiedi, malori, tempi di attesa interminabili, in improponibili e angusti locali in via Vasco de Gama: una vera vergogna.

Stesso discorso a Ferentino, in provincia di Frosinone, dove la manager della Asl Isabella Mastrobuono, dopo gratuite accuse e insulti a destra e manca, ha prodotto un atto aziendale che non contenta nessuno e ha avuto la sconfessione di ben 7 sindaci. Ė il nuovo ‘Modello Lazio’ ma sappia, il presidente, che i ‘Modelli’ non hanno avuto grande fortuna, almeno a Roma e in Regione. Si tenga conto che non ha mai portato bene privilegiare le grandi strutture religiose penalizzando la sanità pubblica cittadina e desertificando le province”, conclude il presidente. Inviato da AssoTutela.


Autore

Potrebbe interessarti...