Forex: l’euro scende più del previsto

Quando, qualche mese fa, si parlava di una possibile parità tra euro e dollaro entro la fine del 2015 sembrava quasi si parlasse di fantascienza. Invece, dopo...

Forex: l'euro scende più del previsto

Quando, qualche mese fa, si parlava di una possibile parità tra euro e dollaro entro la fine del 2015 sembrava quasi si parlasse di fantascienza. Invece, dopo il quantitative easing voluto dalla Bce, ci troviamo a vedere da molto vicino la possibilità che ciò si verifichi con ben 9 mesi di anticipo sulle previsioni più rosee.

Lo stesso Visco, governatore di Bankitalia, ha dovuto ammettere che “La forza con cui il cambio dell’euro nei confronti del dollaro sta scendendo è maggiore del previsto”. Ha detta di molti la cosa avrebbe colto un po di sorpresa anche i tecnici della Banca Centrale Europea guidata da Draghi al punto tale che dalla Bundesbank starebbero per arrivare le prime richieste di limitare gli acquisti di titoli di stato per evitare un tracollo della moneta unica.

Per fare un po di chiarezza sull’argomento abbiamo chiesto lumi agli analisti di http://www.forexitalia24.com/ , siti finanziario specializzato in investimenti sul forex.

Parliamo dell’euro, possibile che la situazione stia sfuggendo dal controllo della BCE?

Secondo il nostro punto di vista no.

L’obiettivo della Banca Centrale Europea era, da un lato, quello di garantire stabilità mantenendo bassi i tassi di interesse sui titoli di stati dei paesi membri e dall’altro, quello di svalutare l’euro per offrire maggiori opportunità di rilancio dell’economia. Per il momento entrambi gli obiettivi sono stati centrati. Nelle prossime settimane il piano di acquisto potrà subire variazioni per dare modo ai tecnici di “aggiustare il tiro”.

Quali ripercussioni ci saranno per chi investe sul forex?

In linea di massima non ci saranno particolari ripercussioni. Chi fa trading sul forex è abituato ad adattarsi alle diverse condizioni di mercato. In questo momento bisogna prendere atto della debolezza dell’euro e agire di conseguenza, in funzione dei propri obiettivi e della propria strategia di investimento.

Quali previsioni possiamo fare per i prossimi mesi?

L’euro raggiungerà presto la parità con il dollaro ma dire dove si fermerà è davvero molto difficile. Quello che è certo è che per l’Europa si sta presentando un’opportunità unica e irripetibile per poter rilanciare l’economia e tornare, finalmente, a crescere. Non coglierla, specialmente per un paese come l’Italia, il cui potenziale è immenso, sarebbe da folli.


Autore

Potrebbe interessarti...