Farmaci difettosi: info sui medicinali LAEVOLAC EPS sciroppo e Emoclot 1000

Sicurezza farmaci – Farmaci difettosi. Aifa dispone il ritiro di alcuni lotti dei medicinali LAEVOLAC EPS sciroppo e Emoclot 1000. Riceviamo e pubblichiamo. Oggi...

Aifa dispone il ritiro di alcuni lotti dei medicinali

Sicurezza farmaciFarmaci difettosi. Aifa dispone il ritiro di alcuni lotti dei medicinali LAEVOLAC EPS sciroppo e Emoclot 1000. Riceviamo e pubblichiamo.

Oggi l’ennesimo allarme sulla sicurezza dei farmaci è dilagato in tutta Italia. L’Agenzia Italiana del Farmaco ha vietato l’utilizzo dei medicinali LAEVOLAC EPS sciroppo e di Emoclot 1000. Quest’ultimo è stato ritirato a scopo cautelativo a seguito del parere non favorevole dell’istituto Superiore di Sanità prot. ISS. n° 0000647 del 13/01/2015.

I provvedimenti di AIFA dispongono il ritiro con decorrenza immediata di:

LAEVOLAC EPS SCIROPPO, AIC 022711129, lotti n. n. 4745 scad.04/2016, n. 4746  scad.04/2016, ditta Roche SpA, sita in Milano, Piazza Durante, 11. Il medicinale LAEVOLAC EPS sciroppo è indicato nel trattamento dell’Encefalopatia porto sistemica (EPS) e la Cirrosi epatica.

EMOCLOT 1000 lotto n. 461227 scad. 03/2015 AIC n” 02356422, ditta Kedrion S.p.A, sita in Castelvecchio Pascoli (Lucca). Il medicinale EMOCLOT 1000 è indicato nel trattamento e profilassi delle emorragie in pazienti affetti da emofilia A (deficienza congenita di fattore VIII). Trattamento della deficienza acquisita di fattore VIII. Trattamento di emofilici con anticorpi contro il fattore VIII (inibitori: vedere anche Posologia).

L’efficacia di Emoclot nella malattia di von Willebrand non è stata dimostrata con uno specifico studio clinico, quindi il prodotto non è indicato nella malattia di von Willebrand. Il Comando Carabinieri per la Tutela della Salute è invitato a verificare l’avvenuto ritiro e, in caso di mancato adempimento da parte delle ditte interessate, procederà al sequestro dei lotti dei medicinali.

Nelle more del ritiro i lotti in questione non potranno essere utilizzati.

In virtù di tale comunicazione, Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, raccomanda ai pazienti in trattamento con i medicinali di verificare il numero di lotto e, nel caso corrispondesse a quegli ritirati, di sospenderne l’uso e di rivolgersi al proprio medico per una nuova prescrizione. Sempre al medico di famiglia gli assistiti potranno rivolgersi per ottenere qualunque tipo di chiarimento sui provvedimenti e per avere maggiori informazioni sui motivi che hanno portato al ritiro dal mercato del LAEVOLAC EPS sciroppo e EMOCLOT 1000.

Leggi anche:

Sicurezza Farmaci: lotti Torastin e Furosemide Salf ritirati con effetto immediato

Salute News Farmaci contraffatti: Aifa blocca lotto del medicinale Augmentin

Vaccino antinfluenzale: l’allarme sulla sicurezza dei farmaci è dilagato in tutta Italia


Autore

Potrebbe interessarti...