Elezione Presidente della Repubblica: Marini avanti nella prima votazione, ma quorum lontano

ELEZIONI QUIRINALE – Come previsto è Franco Marini il più suffragato nella prima votazione per eleggere il nuovo Presidente della Repubblica Italiana....

Elezione Presidente della Repubblica

ELEZIONI QUIRINALE – Come previsto è Franco Marini il più suffragato nella prima votazione per eleggere il nuovo Presidente della Repubblica Italiana. L’ex presidente del Senato, appoggiato da Pd e Pdl, ha ottenuto 521 voti contro i 240 di Stefano Rodotà, suo principale antagonista.

Un numero di scrutini non sufficiente a salire al Colle , in quanto nelle prime tre votazioni il quorum richiesto è di 672 voti. L’elezione di Marini appare dunque tutt’altro che facile, almeno in questa prima giornata di voto.

Pesano su questo risultato le spaccature interne al centro sinistra, con SEL orientato a votare per Stefano Rodotà e una buona parte del Pd decisa a fare altrettanto. Una scelta partita dal M5S, che attraverso le votazioni online aveva deciso di candidare Milena Gabanelli, che ha poi declinato la proposta. Rodotà, è diventato così il candidato del Movimento, che ha dalla sua parte anche i delusi del centrosinistra, quella parte della coalizione che non accetta l’accordo con Silvio Berlusconi e che già da ieri sera aveva contrapposto le diverse anime dello schieramento guidato da Pierluigi Bersani.

Alle ore 15:30 è iniziato la seconda votazione, il cui risultato sarò noto presumibilmente in serata. Tutto lascia presagire che nemmeno stasera uno dei candidati raggiungerà il quorum, a meno di clamorosi cambi di strategia in corsa.


Autore

Potrebbe interessarti...