DiMartedì: Maurizio Crozza e l’Islam – Video

TELEVISIONE - La copertina di Maurizio Crozza a "DiMartedì" del 13 gennaio 2015. Tema centrale l'attacco al "Charlie Hebdo ".

DiMartedì

TELEVISIONE – A distanza di pochi giorni dall’attacco terroristico di Parigi alla sede del giornale “Charlie Hebdo” il tema è ancora caldo e le discussioni in tv si sprecano. Non fa eccezione Maurizio Crozza che a “DiMartedì” analizza la situazione a modo suo.

Il comico pensa di fare alcune battute su Maometto ma poi ci ripensa: “Sai Giova, non vorrei che da domani tutti dicessero ‘Je suis Maurì’ in mia memoria. Tu faresti il botto di ascolti, io solo un botto! è meglio aspettare che all’ISIS cresca un cicinin il senso dell’umorismo!“.  In seguito Crozza scherza con Matteo Salvini , il quale dopo la strage di Parigi ha criticato Papa Francesco reo di non fare un buon servizio cercando di dialogare con l’Islam.

Il comico si mette nei panni di Bergoglio e dichiara: “Se Salvini dice che non faccio un buon servizio mi fermo. Perchè ci pensa lui a portare pace tra i popoli, lui divide questo compito con il Dalai Lama!” e poi consegna al segretario della Lega le chiavi di San Pietro ovvero “quella piccola chiesetta vicino alla casa di Bertone.”. 

Qui la copertina di Maurizio Crozza a “DiMartedì” di oggi martedì 13 gennaio 2015.

 

 


Autore

Potrebbe interessarti...