Console onorario francese speculava sui profughi in fuga vendendo barche e salvagenti per fuggire in Europa

La Francia ha sospeso il console onorario nella città portuale turca di Bodrum, Françoise Olcay, dopo un servizio tv di France 2 nel quale è stata riprese mentre...

Console onorario francese speculava sui profughi in fuga vendendo barche e salvagenti per fuggire in Europa

La Francia ha sospeso il console onorario nella città portuale turca di Bodrum, Françoise Olcay, dopo un servizio tv di France 2 nel quale è stata riprese mentre vendeva gommoni e salvagenti a profughi da un negozio di sua appartenenza. Le riprese sono state segretamente filmate dalla TV francese e nel video si vede chiaramente la signora Olcay vendere gommoni e giubbotti di salvataggio ai migranti che tentavano di raggiungere le coste greche.

La stessa Olcay ha ammesso di aver preso parte alla vendita sostenendo che le autorità turche sono pure coinvolte. La situazione ha creato notevole imbarazzo in seno al Governo Hollande, che si è impegnato per dare un contributo concreto su scala europea alla crisi dei profughi in Europa. Ankara al momento non ha commentato la notizia e tantomeno il ventilato coinvolgimento di suoi funzionari in questo commercio. Per Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, migranti uguale soldi. Questi è l’ingrediente al centro del reportage della TV francese. Un ulteriore tassello con cui si capisce davvero cosa sono stati i migranti in questi anni in Europa ed anche in Italia dove nel nostro paese, per gli appalti milionari, è indagato anche il sottosegretario Castiglione per la gestione del Cara di Mineo.


Autore

Potrebbe interessarti...