Conad e Coop annunciano ritiro “Aglio macinato” per rischio allergie alle arachidi

I consumatori allergici alle arachidi sono però invitati a non consumare il prodotto.

Attraverso un avviso pubblicato sui loro siti web ufficiali, Conad e Coop hanno annunciato il ritiro dalla vendita del preparato da montare “Aglio macinato” gr. 37. Il prodotto potrebbe infatti scatenare allergie nei consumatori che soffrono di ipersensibilità alle arachidi, a causa della presenza accidentale di tracce indesiderate di arachide nel prodotto messo in vendita ma non riportato nella lista degli ingredienti.

Ad essere coinvolto sono i Lotti prodotti: L01087P – TMC 31/03/2018- LOTTO: L01124P – TMC 31/05/2018 prodotti per Conad e Coop da Drogheria e Alimentari Spa – Viale Nilde Iotti, 23/25 – 50038 Scarperia e San Piero (FI) che è stato distribuito nei punti vendita Conad e Coop in tutti i supermercati in Italia. Come si legge sui siti, di Conad e Coop precauzionalmente hanno già attivato le procedure di ritiro del prodotto dalla vendita.

I consumatori allergici alle arachidi sono però invitati a non consumare il prodotto. I sintomi che potrebbero essere scatenati in caso di allergia includono prurito e gonfiore a labbra, palato e gola, nausea o vomito, crampi e gonfiori addominali, diarrea, flatulenza, orticaria, difficoltà respiratorie e mal di testa.

In caso di reazione allergica grave si può avere a che fare con uno shock anafilattico, situazione caratterizzata da seri problemi respiratori e brusche cadute di pressione che può portare anche alla perdita di coscienza. Nel caso in cui compaiano sintomi di questo tipo è importante cercare subito l’aiuto di un medico.

In particolare, lo shock anafilattico è una situazione di emergenza che richiede il ricovero ospedaliero e in cui temporeggiare può risultare fatale. Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” invita i consumatori di astenersi dall’acquisto dei lotti interessati ricordando a chi soffre di allergie, che in caso di ingestione accidentale può andare incontro a gravi reazioni anafilattiche che possono mettere in pericolo la vita. Inoltre per chi ha già effettuato la relativa spesa a non utilizzare il prodotto e a riconsegnare le confezioni al punto vendita, per il rimborso o la sostituzione.


Autore

Potrebbe interessarti...