Clamoroso a Lecce: annullata cartella esattoriale Equitalia Agenzia delle Entrate

La Commissione Tributaria Provinciale di Lecce con due importantissime sentenze annulla una cartella esattoriale per "mancanza di adeguata motivazione" e due intimazioni di pagamento per "mancato deposito degli originali o copie conformi degli atti".

Duro colpo per Equitalia ed Agenzia delle Entrate da parte della Commissione Tributaria Provinciale di Lecce su sue distinti ricorsi presentati nell’interesse di due contribuenti da parte dell’avvocato Maurizio Villani. Si tratta di due a dir poco interessanti sentenze depositate lo scorso 4 agosto che hanno annullato le cartelle esattoriali e alcuni avvisi di intimazione di Equitalia.

La prima sentenza numero 2804/02/15 ha annullato la cartella esattoriale perché priva di adeguata motivazione sulla scia di una giurisprudenza che va consolidandosi e che obbliga l’esattore a chiarire i motivi dell’iscrizione a ruolo che devono rendere edotto il contribuente dei motivi della

pretesa, troppo spesso generici e difficili o addirittura impossibili da decifrare.

La seconda sentenza, la numero 2809/02/15, ha annullato gli avvisi di intimazione perché Equitalia non ha depositato gli originali delle cartelle esattoriali notificate. Per Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, le due decisioni stabiliscono importanti principi giuridici nel senso che l’Agenzia delle Entrate ed Equitalia devono sempre depositare gli originali (o le copie autentiche) delle cartelle esattoriali e le stesse devono sempre essere motivate per consentire al contribuente una adeguata difesa.


Autore

Potrebbe interessarti...