Cavalieri d’Oro: Shura di Capricorn

Shura di Capricorn è tra i Cavalieri d'Oro più forti del Grande Tempio di Atene difensore della dea.

Shura di Capricorn è tra i Cavalieri d’Oro più forti del Grande Tempio di Atene difensore della dea da cui ha avuto in regalo la sacra spada Excalibur che significa ‘rigenerazione’. La Sacra Spada gli è stata affidata per difendere la giustizia dai soprusi ed è letteralmente incarnata nelle braccia del guerriero, l’elsa risiede nella spalla, la lama nel braccio e la punta nelle dita.

A differenza degli altri colpi segreti quello di Shura non è un colpo segreto ideato dal cavaliere bensì un vero dono dal cielo posseduto per volere divino. La spada colpisce come fasci taglienti di luce in grado di perforare e tagliare ogni cosa.

Essendo legata ad Atena, Excalibur può essere utilizzata solo da persone giuste ed è indistruttibile se non si discosta dal volere di Atena.  Shura grazie al suo cosmo e alla sua fedeltà alla dea è riuscito a forgiarne 4, una per braccio e due sulle gambe (anche se la spada sulle gambe è molto meno potente. La spada non può perforare il cuore dell’avversario per volere della stessa dea.

Oltre alla spada Shura possiede un altro potentissimo colpo segreto, il Jumping Stone. Questo è un colpo di gambe che vede il Cavaliere fare una serie di acrobazie e giungere con i piedi sotto le ascelle del nemico che viene catapultato via con una capriola.

Tra Shura e Micene di Sagitter esisteva una grande amicizia ma questa viene meno quando ‘la notte degli inganni’, quando il perfido Arles tentò di uccidere la giovane Atena non ancora manifestata e accusò di tradimento il Cavaliere di Saggiter che la difese strenuamente. Stupidamente Shura non si interrogò sull’atto di Micene e si fidò ciecamente di Arles, tanto da arrivare quasi a uccidere l’amico e la stessa dea allora incarnata nell’infante Lady Isabel.

L’errore fu compreso durante la battaglia contro Sirio il Dragone che riesce a spezzare una delle spade e a far comprendere con la sua lealtà e al suo cosmo sostenuto da Atena a redimere Shura, che prima di morire regala la spada al Cavaliere del Dragone. Molto toccante la scena finale tra Sirio e Shura, in quanto Sirio decide di servirsi della ‘Pienezza del Dragone’ per perdersi nello spazio cosmico, ma una volta nello spazio Shura salva Sirio che viene rispedito sulla terra protetto dalle Sacre Vestigia del Capricorno (per maggiori approfondimenti sul Giappone e sui suoi manga consigliamo l’uscita numero 20 della rivista InStoria, dedicata al Giappone).


Autore

Potrebbe interessarti...