California: terremoto M6,0 nella Napa Valley, dichiarato stato d’emergenza

STATI UNITI - Un terremoto di magnitudo 6 ha colpito la Napa Valley (California). Almeno tre feriti gravi, diversi danni agli edifici e incendi.

terremoto oggi papua nuova guinea

STATI UNITI – Una forte scossa di terremoto di magnitudo 6,0 è stata registrata alle 03:20 locali (le 12:20 in Italia) in California nella zona della Napa Valley, a nord di San Francisco.

Secondo i rilevamenti effettuati dal servizio geologico degli Stati Uniti (USGS), l’epicentro sarebbe stato localizzato a circa 11 km di profondita ad American Canyon, cittadina di circa 20mila abitanti situata nella contea di Napa. I primi bilanci parlano di tre feriti gravi e un centinaio di feriti in maniera minore. Diversi i danni agli edifici anche se non si sono verificati crolli, la scossa ha causato anche diversi incendi di piccola entità in diverse delle zone colpite. In alcune zone i cittadini sono rimasti senza corrente elettrica.

Il terremoto è stato avvertito anche nel Nevada e nella parte settentrionale del Messico.

Il sisma che ha colpito oggi la Napa Valley, nota zona vinicola della California, è il più forte dal 1989 quando una scossa di 6,9 gradi della scala Richter colpì lo stato. Gli esperti prevedono diverse scosse di assestamento nei prossimi giorni, nel frattempo il governatore Jerry Brown ha dichiarato lo stato d’emergenza. La zona colpita dal sisma è una delle zone a più elevato rischio sismico del mondo, situata in prossimità della faglia di Sant’Andrea, famosa per i terremoti di potenza distruttiva avvenuti nelle sue vicinanze.

La popolazione della California convive ormai da decine di anni con lo spauracchio del Big One, il terremoto di devastanti proporzioni che potrebbe verificarsi nei pressi della faglia e che avrebbe effetti catastrofici su tutta la zona. Per fortuna non è ancora arrivato il momento ma tra i cittadini è stata tantissima la paura che ha contraddistinto i momenti della scossa.


Autore

Potrebbe interessarti...