BALLARÒ: la copertina di Maurizio Crozza di martedì 6 maggio – Video

E' Genny a' Carogna la vittima principale della satira pungente di Maurizio Crozza nella copertina di Ballarò di martedì 6 maggio 2014.

BALLARÒ – Come ogni martedì torna l’appuntamento con Ballarò e con la copertina satirica di Maurizio Crozza, che nella puntata di martedì 6 maggio ha detto la sua sugli incresciosi avvenimenti che hanno anticipato la finale di Coppa Italia. Il comico ha preso di mira il capo ultrà napoletano Genny a’ Carogna, balzato agli onori delle cronache prima del match Fiorentina-Napoli. Il tifoso, interpellato dalle autorità, ha di fatto dato l’”autorizzazione” a giocare la partita, un episodio che ha sollevato le polemiche dell’opinione pubblica. Crozza propone di candidare Genny alle prossime elezioni europee in quanto “sa parlare al popolo e alle istituzioni. Tutti dicono che vogliono andare in Europa a sbattere i pugni sul tavolo, lui il tavolo lo sfonda con una testata!”. Crozza immagina un dialogo tra l’ultrà e Angela Merkel, un colloquio non proprio pacato: “Merkel facciamo una cosa, tu metti via lo spread, io la spranga!”. Infine il comico fa una sua personale riflessione sui fatti di sabato: “Che immagine abbiamo dato al mondo? Allo stadio c’era tutta la classe politica e a risolvere la situazione ci ha pensato Genny! Sembra di vivere in uno

Stato disorganizzato ostaggio di una criminalità organizzatissima; il Paese in mano ad un pregiudicato che decide cosa devono fare le istituzioni, mi sembra di avere un deja vu…..”. Sotto, un estratto video della copertina di Maurizio Crozza a Ballarò di martedì 6 maggio 2014 tratto dal canale ufficiale Rai di Youtube. Qui il video completo.


Autore

Potrebbe interessarti...