Ambiente, esperti avvisano: prati artificiali sono un’enorme minaccia per la fauna selvatica

La tendenza crescente dei proprietari di case di sostituire i prati naturali con erba artificiale sta minacciando la fauna selvatica, avvertono oggi gli esperti....

Ambiente, esperti avvisano: prati artificiali sono un'enorme minaccia per la fauna selvatica

La tendenza crescente dei proprietari di case di sostituire i prati naturali con erba artificiale sta minacciando la fauna selvatica, avvertono oggi gli esperti. Sempre più persone stanno installando prati sintetici nei loro giardini perché la qualità del prodotto è migliorato così tanto negli ultimi anni, che spesso è difficile capire la differenza tra erba naturale e artificiale. Inoltre i nuovi prodotti non richiedono alcuna falciatura, irrigazione o concimazione. Alcuni fornitori hanno segnalato un’impennata del business negli ultimi anni, tanto da registrare un aumento delle richieste del 50 per cento dal 2010.

Ma se la tendenza è tale si pone nello stesso tempo una minaccia per la fauna selvatica che ritiene i giardini una fonte di cibo prezioso. Secondo gli esperti l’erba artificiale non fornendo alcun beneficio per la fauna selvatica, aumenterà il declino nelle popolazioni di uccelli, insetti e mammiferi in tutto il paese. Il direttore di una rivista amatoriale giardinaggio, Tm Rumball, ha detto che la tendenza potrebbe anche influenzare l’atmosfera, non potendo le piante convertire l’anidride carbonica in ossigeno e una mancanza di pascolo naturale potrà influenzare i livelli di carbonio

nell’atmosfera.

L’erba sintetica, sottolinea Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, è ormai utilizzata sui campi scuola, campi sportivi della comunità e aree professionali. Si riciclano vecchi pneumatici per produrre erba per i campi sportivi. Non solo la fauna è in pericolo ma anche gli atleti quando giocano su questi campi. I rischi comprendono inalazioni chimiche, batteri, surriscaldamento del tappeto erboso, ustioni causati dal tappeto erboso e aumento del rischio di lesioni muscolari o ossee. Gli atleti sudano, sputano e sanguinano durante le partite, e tutti questi fluidi corporei vengono lasciati sul tappeto erboso artificiale.

Con i tagli e le ferite aperte causate durante le competizioni sportive, questi fluidi corporei possono contaminare con batteri le ferite appena aperte, mettendo i giocatori a rischio di gravi infezioni e malattie batteriche. Per ridurre al minimo questo rischio, molti addetti alla manutenzione dei campi di gioco, spruzzano disinfettante sul tappeto erboso; ma spruzzare queste sostanze chimiche sul prato può anche rappresentare un rischio.


Autore

Potrebbe interessarti...