3 giorni di digiuno possono rinnovare completamente il nostro sistema immunitario

SALUTE NEWS/PRESS – Secondo un nuovo studio, tre giorni di digiuno possono rinnovare completamente il nostro sistema immunitario. La scoperta, fatta da ricercatori...

SALUTE NEWS/PRESS – Secondo un nuovo studio, tre giorni di digiuno possono rinnovare completamente il nostro sistema immunitario. La scoperta, fatta da ricercatori presso l’Università di Southern California, è descritta come “eccezionale”. Anche se il digiuno è spesso percepito per essere dannoso per la nostra salute, un nuovo studio ha dimostrato il contrario. Ciò incoraggerebbe le cellule staminali del nostro corpo a produrre nuovi globuli bianchi. Questi sono usati per combattere le infezioni. Secondo gli scienziati, questa scoperta potrebbe essere utile per gli individui il cui sistema immunitario è indebolito.

Questo è il caso di malati di cancro sottoposti a chemioterapia, per esempio, o le persone anziane che hanno più difficoltà a combattere contro le malattie. Lo spiega al Telegraph Valter Longo, professore di gerontologia e biologia alla USC: “un digiuno di 72 ore così darebbe luce verde alle cellule per consentire di ricostruire il sistema immunitario. E la buona notizia è che il corpo durante il digiuno, si sbarazza delle parti inefficienti che sono le porzioni del sistema immunitario che possono essere danneggiate o invecchiate”.

Per raggiungere questi risultati, gli scienziati hanno chiesto a diversi individui di digiunare regolarmente fra due a quattro giorni per un periodo di sei mesi. Poi hanno notato che la privazione di cibo anche ha provocato la diminuzione dell’enzima PKA, che è legata all’invecchiamento ed ad un ormone che aumenta il rischio di cancro. Inoltre Valter Longo ha dichiarato: “Quando si ha fame, il sistema tenta di risparmiare energia.

E una delle cose che puoi fare per risparmiare energia è riciclare un gran numero di cellule immunitarie che non sono necessarie, specialmente quelle che sono danneggiate”.

Un processo di rigenerazione è così ipotecato. Alcuni esperti sono comunque molto critici per questa scoperta. Per esempio questo è il caso di Chris Mason. Questo professore di medicina rigenerativa presso l’University College di Londra ha calcolato che sarebbe meglio provare a sintetizzare l’effetto benefico dei giovani con la droga. Al Telegraph ha inoltre dichiarato “Non sono sicuro che il digiuno è una buona idea. E’ meglio per le persone che hanno bisogno di mangiare regolarmente”.

Valter Longo ha inoltre dichiarato: “Siamo in attesa dei risultati delle sperimentazioni cliniche, ma già si ritengono i risultati sino ad oggi ottenuti molto promettenti”. Il digiuno viene considerato dagli igienisti, osserva Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, il metodo naturale idoneo a far sì che l’attività vitale dell’organismo ripristini spontaneamente le condizioni di salute, rimuovendo gli accumuli tossici, secondari ad abitudini di vita errati e innaturali, che sono la vera causa di ogni patologia. Per concludere, la salute dipende soltanto dal ripristino di abitudini e comportamenti naturali come solo mezzo per mantenere o recuperare la salute.


Autore

Potrebbe interessarti...