3 buoni consigli di Castrogiovanni per lavare la roba sporca in lavatrice

Sole, storico marchio italiano nel mercato della detergenza, e Martin Castrogiovanni, in prima linea schierati contro lo sporco più ostinato.

3 buoni consigli di Castrogiovanni per lavare la roba sporca in lavatrice

Così come in campo anche nel metodo di lavaggio e nella cura dei capi la tecnica è fondamentale. Per questo motivo Martin Castrogiovanni, insieme a Sole, ha individuato alcuni consigli utili per migliorare il lavaggio degli indumenti, e ottenere risultati ottimali, preservandone la qualità. “Dopo un allenamento o una partita, maglia e pantaloni finiscono in lavatrice e con le alte temperature i capi si scoloriscono e si rovinano velocemente”. “Con alcune semplici regole credo si possano ottenere degli ottimi risultati. Vi spiego come faccio io quando sono alle prese coi bucati. Divido i capi macchiati in base al colore, scelgo un detersivo efficace e utilizzo temperature non troppo elevate per evitare che gli indumenti si possano rovinare”.

I consigli di Martin Castrogiovanni.

La quantità di detersivo. Il primo passo consigliato da Sole e da Martin Castrogiovanni, per ottenere un lavaggio più efficace, è di separare correttamente la biancheria: i capi vanno smistati in base ai materiali e ai colori ma non solo…anche il grado di sporco influisce. E’ necessario, inoltre, saper scegliere il giusto detersivo e utilizzarlo nella quantità indicata in base alla pulizia del capo: “Lavate i capi molto sporchi separatamente e se le macchie sono difficili vi consiglio il nuovo Sole 2in1 con agenti

Smacchianti Vanish” continua lo sportivo. “Per i capi bianchi utilizzo solitamente il Sole Bianco Solare, ha un effetto sbiancante e mantiene la luminosità dei vestiti.” Anche la durezza dell’acqua, la giusta temperatura e il carico della lavatrice influiscono sulla buona riuscita. “Leggete con attenzione l’etichetta all’interno degli indumenti prima della scelta del programma di lavaggio. Troverete anche lì ottimi consigli”.

L’utilizzo dell’ammorbidente. Per un bucato soffice è consigliato utilizzare l’ammorbidente; dalla profumazione delicata il nuovo Sole Ammorbidente Concentrato è indicato inoltre anche per proteggere i vestiti dall’usura.

La temperatura dell’acqua. Gran parte dell’energia usata durante il bucato è utilizzato per riscaldare l’acqua e gli indumenti. “E’ utile assicurarsi di avere selezionato la più bassa temperatura possibile per i capi, adeguata in base al tessuto e al livello di sporco. Un semplice trucco – aggiunge Castrogiovanni- per mantenere inalterati i tessuti ed evitare un inutile spreco di energia“.


Autore

Potrebbe interessarti...